Maggiori informazioni sul prodotto

AL G9 Guardian è sensore di parcheggio, attivatore dell’illuminazione del giardino e tanto altro ancora.

ALg9

È stato progettato per proteggere il conducente e il suo veicolo da tutti i tipi di pericoli esterni. Ogni parte del G9 è stata prodotta in conformità agli standard militari. Come per i telemetri militari e gli Autovelox della polizia, il G9 è dotato d’un diodo laser che opera ad una lunghezza d’onda di 905 nm. Paragonata ai diodi luminosi usati in alcuni classici sensori infrarossi, la potenza del nostro laser è cento volte maggiore. G9, grazie all’applicazione di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, unisce l’elevata capacità di rilevazione del raggio laser, con un’altissima precisione, alla capacità di captare segnali deboli con un’alta resistenza alle oscillazioni termiche ed all’interferenza d’altre sorgenti luminose, specialmente quella del Sole.


G9, nella sua funzione di sensore di parcheggio, emette costantemente segnali laser, che capterà quando questi saranno riflessi dall’ostacolo, avvertendo del pericolo l’utente. Grazie ad un sofisticato codice operativo, G9 distinguerà i segnali laser provenienti da altre sorgenti laser. Rilevata la presenza di un segnale laser estraneo, G9 avvertirà l’utente e cercherà di deviare l’interferenza. Se l’interferenza dovesse persistere, AL G9 si riattiverà in pochi secondi.


Se AL Unità giardino (optional) è installata nell’impianto d’illuminazione del vostro giardino o nella vostra porta motorizzata del garage, G9 diventa anche attivatore dell’illuminazione del giardino e/o apriporta per garage.

Eredità AL

La produzione innovativa della linea dei sensori di parcheggio AL, basati sulla tecnologia laser, è iniziata nel 1998 come primizia a livello mondiale. Le prime vendite sono state registrate nel 2000 col modello Generazione 2.


Il design e la produzione della prima linea sono stati realizzati dallo stesso inventore del dispositivo. Tutte le altre generazioni, fino a quelle odierne, sono ancora completamente progettate e prodotte in Croazia. Questo lungo processo evolutivo ha prodotto un dispositivo laser con un’insuperabile sensibilità, dimensioni dell’unità ridotte al minimo ed un’incomparabile versatilità.

Implementazione del modello AL G8

- Sensori più piccoli e di più facile installazione

- È stato impiegato un avanzatissimo ricevitore laser brevettato, controllato da un microcontrollore autosufficiente

- La memoria dell’unità è stata raddoppiata, permettendo l’aggiunta di nuove opzioni di programma
  (vedi Programmazione)

- Efficace al 100% se alimentato con batterie da 10 a 17 V

- L’angolo d’incidenza del laser è stato portato a 30 gradi

- Il procedimento di deposito del brevetto dell’AL G9 è in corso (secondo gli standard PCT/HR2008/000015).

ATTENZIONE:i sensori G9 sono internamente alimentati con 12 volt, a differenza dei sensori G8, internamente alimentati con 30 volt. Questa differenza d’alimentazione interna rende il G9 incompatibile con i componenti dell’AL G8.