Domande frequenti

Ho installato sulla mia macchina il sistema AL G8 "Single" e voglio estenderlo al "Dual". Posso semplicemente acquistare il sensore AL G9 per ottenere questo risultato?

No, il modello AL G8 ha un’alimentazione interna differente rispetto al modello AL G9 ed è incompatibile con le parti prodotte per il modello AL G9. La connessione di un Sensore G9 al sistema G8 causerà un guasto sintomatico al dispositivo.

Qual è la portata del sensore di parcheggio, a quale distanza reagirà all’ostacolo?

La portata del sensore di parcheggio varia da 0 a 3 metri, distanza regolabile secondo le Sue esigenze usando il pulsante per programmazione ( vedere Programmazione). È possibile scegliere tra 4 livelli di portata.
È bene ricordare che AL G9 impiega un raggio laser per rilevare la presenza d’un ostacolo. La sua efficacia, quindi, dipenderà dalla riflessività della superficie dell’ostacolo. La portata del sensore di parcheggio sarà più ampia se l’ostacolo è bianco o se si tratta di una superficie specchiante, mentre si riduce se l’ostacolo è di colore scuro. Se l’ostacolo è fatto di vetro, AL G9 non ne rileverà la presenza; in tal caso dovrà affidarsi alla Sua valutazione sensoriale.

AL G9 è classificato come laser di classe 1M: in quali condizioni è sicuro?

AL G9 è stato testato e classificato come dispositivo laser di classe 1M in base alle norme europee ed internazionali in materia di protezione della vista (EN 60825-1:2001 e IEC 60825-1:2001, ed. 1.2.). Laser di classe 1M significa che il prodotto emette un raggio con una sezione così ampia da essere ritenuto sicuro in tutte le condizioni d’uso ragionevolmente prevedibili. Sarà meglio, comunque, evitare di guardare il sensore da una piccola distanza quando è in funzione, mentre è assolutamente sconsigliato guardare il sensore con strumenti ottici come una lente d’ingrandimento.

In che cosa consiste la funzione di difesa dalle interferenze laser (LID)?

LID è un codice di programma avanzato impiegato nell’AL G9 per individuare e deviare possibili interferenze provenienti da altre sorgenti di luce laser operanti ad una lunghezza d’onda di 905 nm. Quando individua un’interferenza costante, qualificata come tipo d’interferenza aggressiva per la funzione del sensore di parcheggio, AL G9 tenterà di mantenere l’affidabilità della propria funzione. L’utente sarà avvertito sull’inaffidabilità del sensore di parcheggio con un segnale sonoro e con lampi di luce rossa della durata di quattro secondi. Se il funzionamento del sensore di parcheggio non sarà ripristinato entro 4 secondi e l’interferenza continua, il dispositivo si riattiverà automaticamente.

AL G9 può interferire con altri dispositivi laser?

Nonostante le scarse possibilità che ciò avvenga, i raggi emessi dall’AL G9 potrebbero causare interferenze al funzionamento di altri dispositivi laser che operano sulla lunghezza d’onda di 905 nm (ad esempio telemetri e Autovelox). In queste situazioni, AL G9 è programmato per avvisare l’utente, spegnersi e riattivarsi entro pochi secondi.

Il sensore e la scatola di comando sono stagni?

Mentre il sensore è stagno, resistente anche all’immersione nell’acqua, e destinato ad essere installato all’esterno del veicolo, la scatola di comando non lo è. I suoi contatti devono essere attuati e mantenuti in un ambiente secco, preferibilmente nell’abitacolo dell’autovettura.

Il mio sistema sembra abbia perso la funzione di rilevazione del parcheggio. Che cosa posso fare?

Ripristini le impostazioni di fabbrica nel Suo sistema (codice 15). Testi il dispositivo, ponendo un pezzo di carta bianca davanti al sensore. Se la funzione di rilevazione del parcheggio non si attiva, provi a regolare la funzione di rilevazione ad un livello più alto (digiti il codice 3 e porti il livello di sensibilità a 3 o 4).

Il mio AL G9 segnala continuamente un ostacolo, ma davanti al sensore non c’è nulla. È danneggiato?

Innanzitutto controlli nuovamente se c’è qualcosa davanti al sensore. Se il dispositivo è stato appena installato, si accerti che il sensore sia stato correttamente posizionato (il sensore potrebbe essere collocato in posizione troppo profonda dietro la reticella). Controlli se la lente del sensore è sporca e la pulisca, se necessario. Se il problema persiste, cerchi di ripristinare le impostazioni di fabbrica (codice 15).

Perché AL G9 è migliore del modello precedente e degli altri prodotti concorrenti sul mercato?

  • Perché è più piccolo e più facile da installare.
  • Perché è dotato di un avanzatissimo ricevitore laser brevettato, controllato da un microcontrollore autosufficiente.
  • Perché la memoria dell’unità è stata raddoppiata, consentendo nuove possibilità di programmazione.
  • Perché funziona al 100% alimentato da pile da 10 fino a 17 V.
  • Perché l’angolo d’incidenza del laser è stato portato a 30 gradi.
  • Perché offre 6 modalità operative programmabili, altre possibilità d’impiego e tante possibilità in via di sviluppo, il tutto disponibile tramite un unico pulsante per la programmazione di facile impiego.

AL G9 è conforme alla normativa europea ed internazionale?

  • AL G9 è conforme alle seguenti norme: Direttiva 89/336/EEC sulla compatibilità elettromagnetica (EMC)
  • Emissioni: EN61000-6-3:2001+A11:2004 (IEC 61000-6-3:1996)
  • Immunità: EN61000-6-1:2001 (IEC 61000-6-1:1997)
  • Omologazione: Direttiva 2004/104/EC, 2005/49/EC, 2005/83/EC
  • Classe Laser: IEC 60825-1, edizione 2.0 (2007-03)
  • RoHS: Direttiva 2002/95/EC, 2005/618/EC, 2005/717/EC ed altre.